GDPR, consenso e tutela privacy dei minori: tutto ciò che bisogna sapere

Nonostante il caso Whatsapp, la norma non intende affatto precludere ai minori di 16 anni o, nella più ampia delle ipotesi, di 13 l’accesso alla rete e ai suoi servizi. In realtà prevede una tutela rafforzata. Ecco come e perché. La notizia che Whatsapp ha alzato da 13 a 16 anni l’età minima per l’utilizzo dei suoi servizi all’interno dell’Unione Europea ha richiamato vasta attenzione sul tema della protezione dei dati personali rispetto ai minori. Di conseguenza si sono accesi i riflettori sull’art.8 del GDPR, che è certamente l’innovazione più importante del nuovo Regolamento in materia di tutela…Read more

Regolamento UE 2016/679 (GDPR) e Codice – versioni utili per approfondimenti

Regolamento UE 2016/679 (GDPR) e Codice – versioni utili per approfondimenti In allegato vi riportiamo alcuni documenti utili per studiare ed approfondire il GDPR, il CODICE NAZIONALE e le relative norme di adattamento. 1) Regolamento (UE) 2016/679 Arricchito con riferimenti ai Considerando (fonte garanteprivacy) 2) REGULATION (EU) 2016/679 OF THE EUROPEAN PARLIAMENT AND OF THE COUNCIL of 27 April 2016 (english version) 3) Commento articolo per articolo al Decreto Legislativo 101/2018 correttivo del Codice della Privacy (Simone Chiarelli) 4) Dlgs 196/2003 coordinato con il Decreto Legislativo 101/2018 (versione Array) 5) D.Lgs. 10/08/2018, n.…Read more

Nuove norme sui DPO, entra in vigore il decreto “armonizzazione”

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 settembre il D.Lgs. 10/08/2018 n°101 che ha recepito il Regolamento UE 2016/679 e le novità in materia di privacy stabilite dal GDPR (General Data Protection Regulation). Una delle novità introdotte dal decreto riguarda il titolare del trattamento, il quale sarà obbligato, nei casi di ricezione di curricula finalizzati all’assunzione, a fornire tutte le informazioni circa le finalità del trattamento dei dati nonché le informazioni previste dall’art. 13 del GDPR. Le disposizioni di adeguamento contenute nel decreto attuativo dettano nuove regole anche sulle sanzioni previste dal GDPR. Le…Read more

Decreto di riforma del Codice Privacy ed adattamento al GDPR (Dlgs 101/2018)

Decreto di riforma del Codice Privacy ed adattamento al GDPR (Dlgs 101/2018) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2018, n. 101 Disposizioni  per  l’adeguamento  della  normativa   nazionale   alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento  europeo  e del Consiglio, del 27 aprile 2016,  relativo  alla  protezione  delle persone fisiche con  riguardo  al  trattamento  dei  dati  personali, nonche’ alla libera  circolazione  di  tali  dati  e  che  abroga  la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei  dati). (GU n.205 del 4-9-2018) Vigente al: 19-9-2018  SCARICA il decreto legislativo completo quiRead more

RPD/DPO Comunicazione dei dati di contatto Revoca (modello Garante)

Segnaliamo che il modello può essere utilizzato per: [   ] Errata indicazione del Titolare/Responsabile del trattamento (Ad esempio, utilizzare questa opzione nei casi in cui nella sez. B della comunicazione dei dati di contatto che si intende revocare sono stati erroneamente inseriti i dati del rappresentante legale invece dei dati relativi alla Persona Giuridica) [   ] Non sussistono le condizioni che obbligano il Titolare/Responsabile del trattamento alla designazione di un RPD [   ] Altro (da specificare) Il presente modulo, debitamente compilato (i campi contrassegnati con un asterisco sono obbligatori salvo diversa o ulteriore…Read more

Telecamere a scuola, i pareri dei Garanti per l’infanzia e Privacy

Sono stati espressi nel 2016 gli ultimi pareri in Parlamento dal Garante per l’infanzia e dal Garante Privacy proprio sul disegno di legge in questione. Il Garante per l’infanzia, Filomena Albano, durante l’audizione del 27 luglio 2016 presso le Commissioni riunite Affari costituzionali e lavoro della Camera, si è detta a favore della videosorveglianza, ma “con telecamere a circuito chiuso accessibili solo su autorizzazione dell’autorità giudiziaria e in presenza di una segnalazione”. Fondamentale però, è intervenire sulla prevenzione, con la formazione di qualità degli educatori, ha concluso Albano. Il Garante per la privacy, Antonello Soro, è stato audito lo stesso…Read more

Formazione privacy obbligatoria nelle P.A. col Gdpr: che c’è da sapere.

Il nuovo regolamento privacy introduce l’obbligo della formazione a tutti i livelli, all’interno di società e P.A. Chi non si adegua rischia grosse sanzioni. Vediamo impatti, soluzioni e opportunità. l Regolamento privacy europeo 679/16 (Gdpr) prevede l’obbligo della formazione per le pubbliche amministrazioni ed imprese in materia di protezione dei dati personali per tutte le figure presenti nell’ organizzazione (sia dipendenti che collaboratori). La base normativa Si tratta di una novità rilevante in quanto il decreto legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35. aveva abrogato nel 2012…Read more

Linee guida del gruppo europeo Art. 29 su trasparenza, data breach, processo automatizzato

Linee guida sulla trasparenza ai sensi del regolamento 2016/679 http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=46232.0 Guidelines on Transparency under Regulation 2016/679 (wp260rev.01) In allegato le linee guida in inglese e nella versione italiana Linee guida sulla notifica delle violazioni dei dati personali http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=46230.0 Guidelines on Personal data breach notification under Regulation 2016/679 (wp250rev.01) In allegato le linee guida in inglese e nella versione italiana Linee guida sul processo decisionale automatizzato relativo alle persone fisiche http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?topic=46231.0 Guidelines on Automated individual decision-making and Profiling for the purposes of Regulation 2016/679 (wp251rev.01) In allegato le linee guida in inglese e nella…Read more